RESTRINGIMENTO VIADOTTO MAGLIANA, CATALANO (FDI): PROTESTE DEI CITTADINI, PRESIDENTE COMMISSIONE MOBILITÁ SI DIMETTA

Scritto da Super User. Inserito in Comunicati stampa.

“Dopo neanche una settimana dall’inizio della sperimentazione del restringimento del viadotto della Magliana, sia dal lato che va dal cavalcavia di Via Newton fino al ponte, sia da quello che permette l’immissione sul ponte venendo da Magliana, sono numerosissime le proteste e le lamentele dei cittadini che vedono quasi raddoppiati i tempi di percorrenza. Nei giorni scorsi è stato creato un gruppo Facebook “Diciamo No al restringimento del Viadotto della Magliana!” che in poche ore ha aggregato tantissimi cittadini indignati, contro questa sperimentazione e contro il presidente della commissione mobilità del Municipio XI Zuccalà, oramai l’ultimo e l’unico difensore di questa operazione. Infatti anche la giunta municipale, in primis l’assessore alla mobilità Stefano Lucidi sembrerebbe che abbiano preso le distanze da questo intervento, tant’è che non vi è traccia neanche sulla sua pagina Facebook. In virtù di queste continue e giustificate proteste dei cittadini chiediamo che il 9 agosto, il giorno della fine della sperimentazione, si torni alla situazione precedente e che si ritorni a parlare di infrastrutture serie che possano permettere realmente ridimensionare l’annoso problema traffico del viadotto, nel frattempo vista l’operosità dei cittadini nel contestare questo progetto ci aspettiamo le dimissioni del consigliere Zuccalà da presidente della commissione mobilità” Così in una nota Daniele Catalano consigliere di Fratelli d’Italia del Municipio Roma XI

RFI MAGLIANA, CATALANO (FDI): INSTALLAZIONE PANNELLI FONOASSORBENTI, VERIFICARE RIDUZIONE CARREGGIATA

Scritto da Super User. Inserito in Comunicati stampa.

“Da giorni riceviamo un nutrito numero di segnalazioni da parte dei cittadini residenti in Via Augusto Armellini, a due passi da Via dei Grottoni la strada che congiunge Magliana con Portuense, dove Rfi sta provvedendo all’installazione dei pannelli fonoassorbenti rientranti nel progetto TM06a-TM08a. Tuttavia i cittadini sono preoccupati perché sembrerebbe che per realizzare l’opera, Rfi stia installando i pannelli ben oltre il muro di contenimento antecedente al cantiere che delimitava il terreno di competenza della società e il marciapiede di competenza municipale. Pertanto i residenti sono preoccupati dal fatto che questa situazione possa rimanere definitiva anche dopo la chiusura del cantiere così da provocare una forte riduzione della carreggiata non permettendo più il parcheggio “a spina di pesce”. Al fine di fare chiarezza ho inviato quest’oggi una nota agli uffici preposti per avere delucidazioni al riguardo e per sapere se questa fase di parziale riduzione della strada è transitoria o sarà definitiva” Così in una nota Daniele Catalano consigliere del Municipio Roma XI

MOBILITà, CATALANO - PALMA: CAPOLINEA TEMPORANEO VIA FRATTINI, DISAGI PER RESIDENTI E AUTOMOBILISTI

Scritto da Super User. Inserito in Comunicati stampa.

"In seguito all'apertura di una voragine in Via Gaetano Fuggetta, è stato spostato il capolinea delle linee Atac di Via Camillo Montalcini in zona Villa Bonelli, su Via Pietro Frattini, questa scelta ha comportato un peggioramento non solo della viabilità, ma anche della qualità della vita dei residenti dal momento che da Villa Bonelli raggiungere la nuova fermata a piedi non è per nulla agevole.  Infatti da quando si c'è il nuovo capolinea la zona risulta essere notevolmente congestionata del traffico e l'attesa per i cittadini che vogliono usufruire del mezzo è sotto al sole in piedi sul marciapiede, per di più molti residenti dei condomini antistanti ci segnalano l'olezzo provocato dai bagni chimici che vengono adoperati dagli autisti dell'Atac. Tutto questo accade con un capolinea funzionante e a pochi passi da quello di Via Montalcini e questo temporaneo, infatti a Via Lenin davanti la posta ce n'è uno che avrebbe potuto servire meglio tutto il quadrante non andando ad intaccare la qualità del servizio. Abbiamo pertanto inviato una nota agli uffici competenti per capire le ragioni della creazione di questo capolinea di fortuna e se sia possibile spostare le linee su quello già esistente a Via Lenin, così da consentire un più agevole utilizzo delle linee autobus nell'attesa che Via Fuggetta venga riaperta" Così in una nota Daniele Catalano e Marco Palma, consigliere e vicepresidente del Municipio Roma XI

PIROMANI, CATALANO: DATI ALLE FIAMME SCOOTER AL TRULLO, EMERGENZA SICUREZZA

Scritto da Super User. Inserito in Comunicati stampa.

“Dopo gli atti di piromania che hanno già interessato il quartiere Trullo e Marconi nel Municipio XI, nella notte di ieri in Via del Trullo sono stati dati alle fiamme altri quattro scooter, proprio all’altezza dell’incrocio con Via di Monte Cucco. I cittadini sono spaventati da questo continuo susseguirsi di fenomeni come questo avvenuti peraltro già a Viale Ventimiglia a pochi passi da questo ultimo episodio. Tutto ciò si somma ovviamente con i fenomeni criminogeni che stanno da tempo interessando tutto il Municipio, dai furti negli appartamenti, agli scippi, ai borseggi, una situazione sempre più critica ed esplosiva. In tutto questo quadro l’elemento di certezza è l’assenza del Movimento 5 stelle e del suo Presidente, i quali in più di una occasione hanno rifiutato l’idea di istituire una commissione sicurezza e che tengono celata l’attività svolta dal fantomatico tavolo per la sicurezza. Ci chiediamo quanto ancora dovranno sopportare i cittadini del nostro territorio prima di vedere un’azione decisa e determinata da parte di questa inefficace amministrazione” Così in una nota Daniele Catalano consigliere del Municipio Roma XI

INQUINAMENTO VILLA BONELLI, CATALANO (MUN XI): SUPERATO LIMITE DI BIOSSIDO DI AZOTO, METTERE IN SCIUREZZA LA SALUTE DEI CITTADINI

Scritto da Super User. Inserito in Comunicati stampa.

“La notizia di oggi, come si apprende dal profilo facebook dell’assessore alla mobilità e patrimonio del Municipio Roma XI Stefano Lucidi, è il superamento del limite di biossido di azoto nell’aria dentro il parco di Villa Bonelli. Infatti dalle misurazioni il biossido è 48 microgrammi per metro cubo, mentre il limite massimo consentito è di 40, nonostante il polmone verde di Villa Bonelli che dovrebbe assicurare un certo ricambio di aria l’inquinamento è molto rilevante. A questo punto vista la gravità del problema e soprattutto vista la vicinanza a due scuole di vario ordine e grado in Via Lupatelli vogliamo che la situazione venga affrontata il prima possibile in un aula davanti alla cittadinanza ed alla luce del sole. Dobbiamo tutelare, insieme agli uffici ed enti preposti la salute dei cittadini, non possiamo limitarci all’affermazione di Lucidi nel post “evitare di prendere l’auto per ogni spostamento”, per quanto condivisibile siamo chiamati ad un compito ben più alto, costruttivo e risolutivo” Così in una nota Daniele Catalano consigliere del Municipio Roma XI

“Depositerò una interrogazione a risposta immediata per richiedere che il Presidente Torelli venga a riferire in aula davanti (metaforicamente) ai cittadini del Municipio XI, e al tempo stesso insieme ai colleghi del centro destra valuteremo di richiedere un consiglio straordinario tematico sul tema per la tutela della salute dei cittadini” Conclude Catalano

ILLUMINAZIONE, FIGLIOMENI - CATALANO: CASETTA MATTEI ASPETTA L’ILLUMINAZIONE DA FEBBRAIO

Scritto da Super User. Inserito in Comunicati stampa.

“Il 15 febbraio appena trascorso sulla pagina facebook del movimento 5 stelle del Municipio XI si può ancora oggi leggere un post della consigliera Sappia che annunciava la risoluzione del problema dell’illuminazione pubblica in Via dei Mazzanti e Via dei Tani, nel quartiere Casetta Mattei. Dopo la figuraccia a livello nazionale con la diretta su Rai 1 della “Vita in Diretta” e dopo una copiosa raccolta firme da parte dei cittadini che allegammo anche al verbale della commissione trasparenza capitolina, si era giunti con fatica al tanto atteso annuncio, certo il fatto che si era a soli 15 giorni dal voto faceva riflettere sulla tempistica, ma nessuno avrebbe mai immaginato che ancora oggi la situazione non sarebbe stata risolta. I cittadini sono inferociti da questa presa in giro da parte del movimento 5 stelle e sono arrivati ai limiti di sopportazione, annunciare la chiusura di un’opera entro una settimana ed arrivare quasi all’inizio dell’estate senza averla conclusa è veramente un comportamento da inetti. Depositeremo una nuova interrogazione per capire le ragioni di questo nuovo stallo e chiederemo anche la convocazione di una commissione trasparenza per capire le ragioni dello stallo politico” Così in una nota Francesco Figliomeni consigliere di Roma Capitale e Daniele Catalano consigliere del Municipio Roma XI