MUNICIPIO XI, SANTORI – CATALANO (FDI) “MANCANO FONDI PER ASSISTENZA ANZIANI FINO A DICEMBRE”

“Mancano i soldi per l’assistenza anziani e non autosufficienti in Municipio XI, ben 30.000 euro che lascerebbero scoperto il servizio fino a dicembre 2017. E’ ciò che abbiamo scoperto in seguito alla richiesta di accesso agli atti relativo al servizio sociale S.A.I.S.A nella sua forma indiretta, vale a dire il servizio che permette l’assunzione di un assistente personale per il superamento di stati di non autosufficienza. Siamo venuti inoltre a conoscenza del fatto che tale fondamentale assistenza rispetto all’anno precedente dispone di meno fondi, che ovviamente vanno a pesare sulla capacità da parte del Municipio XI di poter soddisfare le numerose richieste che provengono dalle famiglie. Già lo scorso anno, per la prima volta, il Municipio è stato costretto addirittura a sospendere per alcuni giorni questo e altri rilevanti servizi ai cittadini per la mancanza di fondi adeguati. E lascia pensare che davanti a una criticità del genere, la commissione Politiche sociali del Municipio non sia stata convocata con regolarità per ben 60 giorni. Al contrario, avremmo avuto modo di incalzare nella sede preposta l’assessore Marina Voudouri affinché venissero predisposti i fondi necessari per una copertura del servizio Saisa fino a fine anno”. Così in una nota Fabrizio Santori consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia e Daniele Catalano consigliere di Fratelli d’Italia del Municipio Roma XI.
“Depositeremo un’interrogazione per chiedere al Presidente del Municipio XI Torelli e all’Assessore Voudouri di intervenire immediatamente al fine di poter tutelare tutte le famiglie e gli anziani che usufruiscono del servizio. Ma quello che ci preme sapere è se e dove i grillini riusciranno a trovare le risorse per tutelare questi casi di fragilità sociale che meritano attenzione particolare sul territorio municipale” concludono Santori e Catalano.

 

VILLA BONELLI, CATALANO (FDI): VILLA PULITA, CI AUGURIAMO CHE OGNI GIORNO VENGA LA MONTANARI

“Ho letto con grande stupore le parole scritte ieri dall’Assessore all’ambiente di Roma Capitale Pinuccia Montanari, dove allegramente descriveva la sua passeggiata all’interno della Villa storica e sede del Presidente e della giunta del Municipio XI. In questi giorni la giunta municipale ha lavorato alacremente per far apparire all’Assessore comunale una realtà che purtroppo non è quella che poi vivono i restanti 364 giorni dell’anno i romani di Villa Bonelli, Portuense e Magliana. Erba alta, panchine rotte, fontane ornamentali sporche o non funzionanti, sporcizia, insicurezza con la recinzione metallica di Via Lupatelli divelta, fontanelle rotte, lampioni spenti, questa purtroppo è la normalità e non la descrizione della Montanari. Ricordo quando alla Magliana venne Papa Francesco, il quartiere era talmente pulito e sicuro che sembrava di passeggiare in qualche capitale del Nord Europa, ma purtroppo non appena si spensero i riflettori tutto tornò alla normalità. Perciò invece di raccontare le favole di Esopo ai cittadini, l’assessore comunale all’ambiente si metta al lavoro per far sì che la villa appaia bella e splendente tutti i giorni dell’anno e non solo quando lei o la Raggi vengono in visita dal Presidente Torelli” Così in una nota Daniele Catalano consigliere di Fratelli d’Italia del Municipio Roma XI

POLITICHE SOCIALI, CATALANO - PALMA (FDI): PRESIDENTE COMMISSIONE “SOGGIOGATO”, TORELLI GIUNTA E CONSIGLIERI NTROVINO SOSTITUTO

“Il lunedì alle 13 dall’inizio dell’amministrazione Torelli è il giorno in cui si riunisce la commissione politiche sociali e dell’integrazione del Municipio XI, purtroppo però come avevamo già avuto modo di evidenziare in seguito alla spaccatura sul “caso Campanella”, il presidente Luca Lauro non è più libero di convocare come e quando vuole la suddetta commissione. Se in un primo momento siamo rimasti in attesa di un chiarimento tra le varie anime del movimento 5 stelle locale, adesso dopo quasi 60 giorni e con solo una commissione su un tema anche minore come importanza rispetto ai servizi sociali che vengono erogati dal Municipio, ci chiediamo cosa stia aspettando Torelli, la giunta e i consiglieri a mettere un nuovo presidente di commissione che abbia la fiducia del gruppo. Basterebbe eleggere a presidente l’attuale vice Rossella Fioriti, la quale garantirebbe perlomeno la continuità del dibattito dei vari temi che sussistono nel nostro territorio all’interno della commissione competente” Così in una nota Daniele Catalano e Marco Palma consiglieri di Fratelli d’Italia del Municipio Roma XI

STATUTO ROMA CAPITALE, CATALANO (FDI): 5 STELLE MODIFICA STATUTO A SUA IMMAGINE E SOMIGLIANZA

“Quest’oggi il movimento 5 stelle del Municipio XI in commissione affari generali e bilancio ha dato parere positivo per il cambiamento parziale dello statuto di Roma Capitale, ed a destare preoccupazione è la modifica relativa all’eliminazione dei quorum per i referendum. Sappiamo che i consiglieri municipali, comunali, regionali e i deputati del movimento 5 stelle sono abituati a farsi eleggere con una manciata di voti ciascuno, sia durante le loro primarie interne sia in termini di preferenze, ma eliminare il quorum significa uccidere la democrazia. L’affluenza bassa degli elettori alle urne durante gli ultimi anni, per la verità non solo per i referendum, non si sconfigge eliminando la soglia minima da raggiungere degli aventi diritto, ma si raggiunge cercando di riconquistare la credibilità nei confronti dei cittadini tramute una politica seria, costruttiva e propositiva. Reputo miope questa scelta e dannosa per tutti i romani di oggi e per tutti i cittadini della capitale che devono ancora nascere, ma purtroppo questo è il livello della classe “politica” che oggi fa finta di amministrare Roma e che egoisticamente cambia lo statuto al fine di salvaguardare solo i propri interessi” Così in una nota Daniele Catalano consigliere di Fratelli d’Italia del Municipio Roma XI

Sede

  • Piazza Merolli 44, Roma
  • Via Cristoforo Colombo 310, Roma

Follow Us